101 storie Zen by Nyogen Senzaki, Paul Reps

By Nyogen Senzaki, Paul Reps

«Lo Zen non è una setta ma un’esperienza». Da questa esperienza, che ha al suo centro l. a. nozione di satori, "illuminazione", è nata una letteratura immensa, dalle numerose ramificazioni, a partire dal sesto secolo in Cina (sotto il nome di Ch’an) e a partire dal dodicesimo secolo fino ai nostri giorni in Giappone (sotto il nome di Zen). Ciò che in Occidente ha finito according to presentarsi spesso come moda banale è dunque una ricchissima tradizione religiosa, senza l. a. quale è impensabile una grande parte della filosofia, della letteratura e dell’arte estremo-orientali. according to avvicinarsi a questo intricato complesso poche introduzioni sono altrettanto giuste nel tono, svelte e amabili come questa raccolta di storie Zen curata da Nyogen Senzaki e Paul Reps. Il lettore vi troverà una scelta dalla "Raccolta di pietre e di sabbia" di Muju, maestro giapponese del tredicesimo secolo, e da altri testi classici Zen, sino alla tremendous del secolo diciannovesimo. Con sobrietà e grazia Senzaki e Reps hanno saputo presentare in rapidi tratti apologhi capitali o ignoti, intrecciandoli con felice precisione, in modo che il lettore possa entrare in contatto immediato con le grandi questioni (e con le grandi soluzioni) dello Zen, contatto che troverebbe ben più difficilmente affidandosi a ponderosi manuali, contrari già nella loro costruzione allo spirito Zen – in line with eccellenza imprendibile e paradossale, irridente verso ogni sapienza soddisfatta, spesso nascosto dietro gli schermi del vuoto e del non sapere.

Show description

Read or Download 101 storie Zen PDF

Similar buddhism books

Living as a River: Finding Fearlessness in the Face of Change

To stand fact is to embody swap; to withstand swap is to undergo. this is often the releasing perception that unfolds with residing as a River. A masterful research of the character of self, this eloquent mixture of present technology and general religious perception is intended to unfastened us from the terror of impermanence in an international outlined via switch.

Hoofprint of the Ox: Principles of the Chan Buddhist Path as Taught by a Modern Chinese Master

Respected through Buddhists within the usa and China, modern grasp Sheng-yen stocks his knowledge and teachings during this first complete English primer of Chan, the chinese language culture of Buddhism that encouraged eastern Zen. usually misunderstood as a approach of brain video games, the Chan course consists of a technique of self-transformation grounded in conscientiously hewn non secular disciplines and premises.

Beyond Oneness and Difference: Li and Coherence in Chinese Buddhist Thought and Its Antecedents (SUNY series in Chinese Philosophy and Culture)

Keeps the author’s inquiry into the improvement of the chinese language philosophical thought Li, concluding in tune and Ming dynasty Neo-Confucianism.

Beyond Oneness and distinction considers the improvement of 1 of the major options of chinese language highbrow heritage, Li. A seize of the unusual historical past of this time period and its possible conflicting implications—as oneness and differentiation, because the knowable and as what transcends wisdom, because the stable and because the transcendence of excellent and undesirable, as order and as omnipresence—raises questions on the main uncomplicated development blocks of our pondering. This exploration started within the book’s spouse quantity, Ironies of Oneness and distinction, which exact how formative Confucian and Daoist thinkers approached and demarcated suggestions of coherence, order, and price, opting for either ironic and non-ironic tendencies within the elaboration of those middle rules. within the current quantity, Brook Ziporyn is going directly to study the consequences of Li as they advance in Neo-Daoist metaphysics and in chinese language Buddhism, finally changing into foundational to music and Ming dynasty Neo-Confucianism, the orthodox ideology of past due imperial China. Ziporyn’s interrogation is going past research to bare the unsuspected diversity of human pondering on those so much primary different types of ontology, metaphysics, epistemology, and ethics.

Brook Ziporyn is Professor of chinese language Philosophy, faith, and Comparative concept on the college of Chicago Divinity institution. he's the writer of a number of books, together with The Penumbra Unbound: The Neo-Taoist Philosophy of Guo Xiang and Ironies of Oneness and distinction: Coherence in Early chinese language idea; Prolegomena to the learn of Li, either additionally released by way of SUNY Press.

The Words of My Perfect Teacher (Revised Edition) (Sacred Literature Series)

A favourite of Tibetans—and of the Dalai Lama himself— The phrases of My excellent instructor is a realistic advisor to the religious practices universal to all Tibetan Buddhist traditions. it's the vintage remark at the initial practices of Longchen Nyingthig, a cycle of teachings of the Nyingmapa university.

Additional resources for 101 storie Zen

Sample text

L'episodio fu riferito a Bankei con la richiesta che il colpevole fosse scacciato. Bankei ignorò il fatto. Successivamente l'allievo fu colto di nuovo in flagrante, e anche stavolta Bankei non si curò della faccenda. Questo fece andare in collera gli altri allievi, che presentarono una petizione in cui chiedevano l'allontanamento del ladro, affermando che altrimenti se ne sarebbero andati tutti quanti. Allorché Bankei lesse la petizione, li convocò tutti. «Voi siete fratelli assennati» disse. «Voi sapete quello che è bene e quello che non lo è.

Domandò a Gudo, che stava ancora meditando. �Sono Gudo di Kyoto e sto andando a Edo» rispose il maestro di Zen. L'uomo provò un'immensa vergogna. Non la finiva più di scusarsi con l'insegnante del suo imperatore. Gudo sorrise. «In questa vita tutto è instabile» spiegò. «La vita è brevissima. Se tu continui a giocare e a bere, non ti resterà il tempo di fare altro, e farai soffrire anche la tua famiglia». Fu come se la coscienza del marito si ridestasse da un sogno. «Come potrò mai compensarti di questo meraviglioso ammaestramento?

Esclamò Unsho solennemente. �Chi non beve non è neanche umano» disse Tanzan. » proruppe Unsho incollerito. ». «Un Buddha» rispose Tanzan. 14. La strada fangosa Una volta Tanzan ed Ekido camminavano insieme per una strada fangosa. Pioveva ancora a dirotto. Dopo una curva, incontrarono una bella ragazza, in chimono e sciarpa di seta, che non poteva attraversare la strada. «Vieni, ragazza» disse subito Tanzan. Poi la prese in braccio e la portò oltre le pozzanghere. Ekido non disse nulla finché quella sera non ebbero raggiunto un tempio dove passare la notte.

Download PDF sample

Rated 4.11 of 5 – based on 6 votes